Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

TERAPIA ORTODONTICA INVISIBILE

Consiste nell’applicazione di allineatori (mascherine) trasparenti in sequenza provocando uno spostamento graduale dei denti.

Da un modello digitale (l’impronta viene presa direttamente con lo scanner) un programma specifico realizza la situazione virtuale finale e quindi i passaggi necessari per effettuare questi movimenti in modo stabile.

Ogni passaggio corrisponde ad un modello che viene stampato in resina tramite una stampante 3D, sul quale viene fabbricato l’allineatore.

L’applicazione in sequenza degli allineatori provoca lo spostamento sequenziale dei denti dalla posizione iniziale a quella finale.

Il costo dipende dal numero degli allineatori necessari.

Utilizzando gli ultimi allineatori anche come supporto per un gel sbiancante, è possibile effettuare anche uno sbiancamento dei denti mentre questi si raddrizzano!

Chiedi al dentista!

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

TERAPIA ORTODONTICA FISSA

Consiste nell’applicazione di bande e brackets (attacchi) metallici sui denti, i quali, collegati tra loro da un filo metallico a memoria elastica, tendono ad allinearsi lungo l'arco.

Per esercitare delle forze di spinta a trazione sui denti, vengono posizionati sulle bande e sui brackets anche elastici, molle e legature o anche altre apparecchiature, permettendo così di risolvere anche i casi più complessi.

Solitamente si utilizza a permuta avvenuta (adolescenti e adulti), essendo fissato ai denti permanenti.

Per motivi estetici, al posto dei brackets in metallo, possono anche essere utilizzati brackets in ceramica, il cui impatto visivo è ridotto.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

LO SBIANCAMENTO DENTALE

L’estetica di una dentatura armoniosa e sana con gengive in salute è sicuramente valorizzata da un colore bianco dei nostri denti.

Purtroppo, col tempo, i denti assorbono pigmenti dal cibo, dalle bevande, dai collutori e dal fumo, alterandone la luminosità e facendoli apparire più gialli.

Lo sbiancamento dei denti è un trattamento estetico che consente di riportare un colore più naturale ai nostri denti, rendendoli più bianchi e splendenti migliorando di conseguenza il sorriso.

Come funzionano gli sbiancanti dentali?

I prodotti per sbiancare i denti, normalmente in forma di gel, funzionano grazie alla liberazione di ossigeno a contatto della superficie dei denti. Queste molecole di ossigeno assorbite dai tessuti duri dentali (smalto e dentina) vanno a disgregare le molecole responsabili dell’alterazione cromatica.

 

A seconda della concentrazione del gel, questo può essere utilizzato in studio (professionale) o a casa (domiciliare): ovviamente lo sbiancamento professionale utilizzando concentrazioni 2-3 volte maggiori permette di ottenere un risultato migliore e in meno tempo.

Sbiancamento professionale LED e LASER

Per intensificare l’effetto sbiancante e ridurre i tempi di applicazione del trattamento alla poltrona, il nostro studio si avvale della tecnica fotoattivante tramite l’uso di una lampada speciale a luce LED o di un apparecchio LASER. 

La tecnica prevede l’applicazione di una protezione per le gengive (che altrimenti verrebbero irritate dal gel ossidante) a cui segue l’applicazione del gel (al 38%) attivato dal laser o dalla lampada led che rimarrà in situ per circa venti minuti. Nella stessa seduta possono essere effettuate anche due applicazioni per un risultato migliore.

Sbiancamento domiciliare

Lo sbiancamento domiciliare prevede l’applicazione del gel sbiancante con l’ausilio di due mascherine personalizzate (superiore e inferiore).

Possono essere utilizzati due gel a concentrazioni diverse: 16% e 10%. Mentre il gel al 10% può essere utilizzato in tutta sicurezza anche di notte, l’uso del gel al 16% è consigliato solo con il paziente vigile in modo da evitare fuoriuscite accidentali del gel dalle mascherine che potrebbe irritare le gengive.

Può essere utilizzato anche in abbinamento alla terapia ortodontica con gli allineatori: mettendo un po’ di gel dentro le ultime mascherine, si unisce l’utile al dilettevole!

Quanto dura lo sbiancamento?

La durata del tono di bianco raggiunto dopo lo sbiancamento dipende molto dalle abitudini personali.

Ad esempio, nei fumatori tenderà inevitabilmente a durare meno rispetto ai non fumatori; lo stesso vale per i consumatori abitudinari di tè e caffè.

Una volta eseguito il trattamento iniziale in studio, il modo migliore per mantenere un sorriso smagliante è quello di eseguire un programma di mantenimento (a casa e/o in studio).

Cosa sono i fattori di crescita piastrinici?

 

A cosa servono?

 

Il nostro organismo ha un continuo bisogno di produrre nuove cellule per rimpiazzare quelle perse durante il differenziamento, l'invecchiamento cellulare o il danno tissutale.

Un ruolo determinante è svolto dalle cellule staminali: cellule capaci di autorinnovarsi, proliferando, o di generare i progenitori che danno origine a tessuti e organi, differenziandosi.

Ad esempio, a seguito di una lesione la prima risposta del nostro organismo è l'infiammazione che richiama le cellule del sistema immunitario nel sito danneggiato: arrivano così queste cellule che iniziano a proliferare e a differenziarsi in quelle necessarie alla riparazione con la formazione di nuovo tessuto. 

Nei meccanismi di richiamo, proliferazione e differenziazione di queste cellule, un ruolo molto importante è svolto dalle piastrine e dai fattori di crescita in esse contenuti.

Quando si crea una ferita, le piastrine migrano in situ e avviano il processo emostatico con la creazione di una rete complessa che collega i vasi. Successivamente cambiano la loro struttura favorendo la loro aggregazione e la loro adesione, rilasciando i fattori di crescita che regolano la riparazione dei tessuti danneggiati. 

I fattori di crescita rilasciati dalle piastrine, non solo promuovono la riparazione tissutale, ma influenzano anche il comportamento di altre cellule, modulando le infiammazioni, i processi fisiologici e favorendo la replicazione delle cellule e la formazione di nuova matrice extracellulare.

Stimolano ad esempio la proliferazione e la migrazione dei fibroblasti e la sintesi del collagene, migliorando così lo stato vitale della pelle e dei tessuti in generale.

Questi sono processi naturali che avvengono ogni giorno in ciascuno di noi.

Ma se centrifughiamo il sangue periferico possiamo ottenere una frazione di plasma con un elevata concentrazione di piastrine (fino a sette volte superiore a quello basale) e quindi con una elevata concentrazione di fattori di crescita e quindi un elevato potenziale di rigenerazione: il PRP-CGF (Platelet Rich Plasma – Concentrated Growth Factors). Questi fattori, applicati sul sito dove è necessaria la rigenerazione, favoriscono una guarigione più rapida e migliore in quantità e qualità. 

Per questo motivo il PRP-CGF viene utilizzato per la rigenerazione tissutale in diversi ambiti clinici e offre numerosi vantaggi poiché non è tossico o immunoreattivo, e può essere facilmente ed economicamente ottenuto dal sangue dei pazienti stessi.

Lo Studio

Lo studio dentistico del Dr. Paolo Dughiero è una realtà presente da oltre 30 anni nel sud della città di Roma, diventando negli anni un punto di riferimento non solo per gli abitanti dei quartieri meridionali della capitale, ma anche di tutta l'area metropolitana e delle città pontine.


Le Sedi

Sede Roma: Via Abigaille Zanetta, 68 scala 4 int.3 00143 Roma (RM)
Tel: 06 5073010 - 06 51957721
Email: dentista@giallo.it
Sede Terni:
Piazza Dalmazia, 6 05100 Terni (TR)
Tel. 0744 428270
Email:
dentista@giallo.it

 

Cerca