La chirurgia computer guidata

 

Con l'avvento delle tecnologie digitali è oggi possibile trasformare sequenze di immagini bidimensionali in modelli virtuali tridimensionali consentendo di pianificare con precisione interventi anche complessi, elaborando le immagini sul proprio computer. Ma come trasportare nella realtà quanto elaborato virtualmente?

Questo oggi è possibile mediante l'utilizzo di guide ("dime") chirurgiche, costruite su modelli derivati dalle immagini virtuali, che guidano l'operatore ad intervenire con una precisione impossibile "a mano libera" sul sito prescelto, posizionando ad esempio un impianto in prossimità di una struttura nervosa o al centro di una cresta ossea sottile.

Ma non è questo l'unico vantaggio! Infatti l'aver simulato l'intervento sul proprio computer, sapendo già in precedenza dove si andrà a posizionare l'impianto, evita l'apertura chirurgica di "lembi" gengivali per poter avere un'adeguata visione del campo operatorio, limitando l'accesso ad un solo foro per il passaggio dell'impianto (tecnica "flapless"). L'esito è tempi operativi estremamente ridotti e quasi totale assenza di dolore e gonfiore a seguito dell'intervento.

Un ulteriore vantaggio è quello di poter avere dei modelli sinterizzati della bocca del paziente con l'esatta posizione degli impianti prima dell'intervento. Il laboratorio potrà quindi realizzare un provvisorio fisso, ancorato sugli impianti, prima dello stesso intervento che l'odontoiatra posizionerà immediatamente sugli impianti appena inseriti. Il paziente potrà così godere di un "sorriso immediato"!

Come avviene tutto ciò? Presso il nostro studio questo è possibile!


Sicurezza e migliore estetica

L'utilizzo di software dedicati permette di simulare l'intervento, posizionando gli impianti nel rispetto delle strutture anatomiche sensibili (nervi, cavità sinusali, radici degli altri denti, ecc...), sfruttando così il massimo del tessuto osseo disponibile, e in relazione ottimale con la protesi che si vuole realizzare

  

Riduzione dei tempi e del dolore

L'utilizzo di guide (dime) chirurgiche evita spesso l'apertura di lembi gengivali, causa del dolore e gonfiore post-chirurgico, riducendo drasticamente i tempi operativi. Infatti il chirurgo non ha bisogno di aprire il campo operatorio per poter vedere, perché sa già su quali strutture sta operando, avendo effettuato già l'intervento sui modelli tridimensionali.
 
 
 
  
Sorriso immediato


Pianificando in anticipo la posizione degli impianti con buona precisione, è possibile anche predisporre un provvisorio fisso prima dell'intervento, posizionandolo immediatamente sugli impianti.